Istituto Comprensivo N. 4 di Quartu Sant'Elena

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Dirigente Scolastica: Dott.ssa SARA SANNA

Direzione Segreteria Via G.B. Vico, 89
0945 Quartu Sant’Elena (CA)

Tel. 070/810034 Fax 070/812436

E-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. / Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

C.M. caic89900e /C.F. 92229630923 /Codice Univoco Ufficio UF5Z20

LE SEDI

SCUOLE DELL'INFANZIA VIA ALLEGRI - VIA PRATI

SCUOLE PRIMARIE VIA BEETHOVEN - VIA FOSCOLO - VIA VICO

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO VIA BACH/MOZART

ORARIO APERTURA UFFICI AL PUBBLICO

Direzione

tutti i giorni per appuntamento telefonare al 070/810034

Segreteria

dal lunedì al sabato ore 11.00 - 13.00 ( al 10 giugno orario estivo)

anche il pomeriggio di martedì e giovedì dalle 15.00 - 17.00 (orario invernale)

 

QUESTIONARIO AUTOVALUTAZIONE BENESSERE ISTITUTO

E-mail Stampa PDF

Autovalutazione di Istituto - Anno Scolastico 2016/2017

PER I GENITORI

SI INVITANO I GENITORI DEGLI ALUNNI FREQUENTANTI LE SCUOLE DI NOSTRA COMPETENZA ( VIA ALLEGRI, VIA PRATI, VIA VICO, VIA FOSCOLO, VIA BEETHOVEN E VIA BACH) A COMPILARE IL QUESTIONARIO PUBBLICATO AL LINK LORO DEDICATO:

https://goo.gl/forms/ZR2KsArthtV9RQSE2

Gentili Genitori

il presente questionario si pone l'obiettivo di raccogliere le vostre opinioni su alcuni aspetti del servizio scolastico.

Le indagini rappresentano un’importante opportunità per acquisire utili informazioni e per contribuire al miglioramento delle politiche del personale, in generale, della Pubblica Amministrazione.

L’autovalutazione prende in considerazione indicatori definiti su scala nazionale ed altri scelti dalle diverse istituzioni scolastiche. Tra questi ultimi, alcuni fanno riferimento ad aspetti per i quali è fondamentale il coinvolgimento dei fruitori del servizio educativo offerto, nello specifico le famiglie degli alunni.

Il questionario che vi sottoponiamo è finalizzato a:

• rilevare le opinioni dei genitori rispetto all’organizzazione e all’ambiente di lavoro;

Rispondere alle domande richiede pochi minuti, non ci sono risposte giuste o sbagliate, la migliore risposta è la più spontanea.

Il questionario è ANONIMO, infatti le sue risposte sono completamente riservate e coperte dal segreto statistico ( ai sensi del Decreto n 196/2003“ Codice in materia di protezione dei dati personali)

Vi invitiamo a rispondere, con attenzione, a tutte le domande.

Vi ringraziamo per la collaborazione.

Ultimo aggiornamento Venerdì 16 Giugno 2017 11:04
 

CARE RAGAZZE CARI RAGAZZI

E-mail Stampa PDF

Cari ragazzi e ragazze,


nell'ultimo giorno dell’ultimo anno di questa scuola, ho deciso di scrivervi una lettera per salutarvi.

Rivedo molte immagini degli anni trascorsi insieme, penso alle relazioni che ho intessuto con voi, con le vostre famiglie, con i colleghi e a tutti i bei momenti condivisi…Credo che ogni esperienza mi abbaia reso una persona diversa, mostrandomi altre prospettive del mondo, del sapere e dei sentimenti..

Ogni singolo giorno ho osservato i vostri volti, scrutato attentamente i vostri occhi e non ho mai sottovalutato le vostre angosce, paure, preoccupazioni … per la mamma che sta male, per i genitori che vivono dei contrasti, per il messaggio su whatsapp che per tutta la notte non è arrivato o se è arrivato vi ha deluso, per l’insuccesso nello sport, per il mondo che sta cambiando e vi spaventa.

Mi rammarico per non aver potuto, talvolta, o forse saputo, aiutarvi di più..

E intanto sentivo che qualcuno vi invitava a pensare alle cose importanti, vi rimproverava di essere spesso distratti e di non impegnarvi abbastanza nello studio..e chissà quante volte qualcuno vi ha chiesto “che cosa farai da grande?” quando non sapevate neanche cosa avreste fatto nel pomeriggio.

Ma durante questi anni sono accadute delle cose che vi hanno sicuramente un po’ cambiati e arricchiti, perché la scuola, comunque vada, arricchisce e cambia le prospettive.

Ognuno di voi ha percorso la strada con i mezzi di cui disponeva e con la propria andatura, senza perdere, almeno spero, la speranza di arrivare al traguardo.

Qualcuno rimarrà soddisfatto, qualcun altro deluso. Purtroppo questo accade in tutte le prove della vita. Ma non sentitevi definiti dall’esito dei vostri esami. Qualunque esso sia ricordatevi che la bellezza della vostra persona, il mistero del vostro essere non è racchiudibile in un voto, non è valutabile da una prova. Valete molto di più delle vostre debolezze e delle vostre fragilità, come noi tutti valiamo di più anche dei nostri successi e delle nostre conquiste.

Il voto dell’esame dirà molto, ma non dirà tutto..

Non dirà che vi piace recitare o ballare, non considera il vostro talento naturale per il calcio o per il nuoto, che i vostri amici possono contare su di voi, che la vostra risata può illuminare i giorni più bui. Non dice che vi preoccupate per il futuro e che a volte aiutate i vostri fratellini minori.

Ricordatevi che non esiste un modo per esaminare tutte quelle caratteristiche incredibili e magnifiche che fanno di voi quello che siete!

Spero capiate che non serve prendere una sfilza di dieci per valere qualcosa, che a scuola come in un ambiente di lavoro la cooperazione è importante quanto i risultati individuali, che le capacità di ciascuno sono diverse, ma utili allo stesso modo e che ognuno può portare il proprio mattoncino personale per costruire qualcosa insieme agli altri.

Spero, nel mio lavoro, insieme a tutti gli altri insegnanti di questo Istituto, di aver favorito un clima sereno in classe, luogo nel quale sono stati banditi i toni arroganti, mortificanti, competitivi e dove tutti, a prescindere dalle proprie abilità e capacità si sono sentiti accolti.

La gioia di essere stati insieme è ora accompagnata da un velo di tristezza per un percorso che è quasi finito.

La scuola per molti versi assomiglia alla vita. È costituita da fasi. Quando ne inizi una ti senti piccolo, guardi gli altri che ti sembrano grandi e poi rapidamente, senza accorgertene, arrivi anche tu alla fine del percorso provando la bellissima sensazione di essere grande, per accorgerti poco dopo di essere solo all’inizio di un’altra fase. Allora ricominci da capo, ti senti di nuovo alle prime armi e riprendi il cammino per arrivare ad un traguardo che diventerà solo un nuovo punto di partenza. Così accade a scuola, nel passaggio dalla primaria alla secondaria, poi alle superiori e infine all’università. Così accade nella vita: si cresce e ad un certo punto, quando ti senti grande, scopri che stai entrando in un’altra fase che ancora non conosci.

Vi auguro che in ogni inizio, troviate la forza e la spinta emotiva che vi proietti in avanti,verso il futuro.

alt

Ultimo aggiornamento Venerdì 09 Giugno 2017 15:58
 

MONUMENTI APERTI 2017

E-mail Stampa PDF


altMonumenti aperti 2017


IL FILMATO...

Ultimo aggiornamento Venerdì 09 Giugno 2017 15:57
 

LA FESTA DI PRIMAVERA

E-mail Stampa PDF

VIA BEETHOVEN SI PREPARA ALLA FESTA DI PRIMAVERA

alt

alt

Ultimo aggiornamento Venerdì 26 Maggio 2017 17:09
 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  4 
  •  5 
  •  6 
  •  7 
  •  8 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »


Pagina 1 di 8

ACCEDI

Chi è online

 5 visitatori online

CALENDARIO

giugno 2017
lmmgvsd
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930 

Questo sito web fa utilizzo di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Per saperne di piu consulta la sezione privacy.

Per proseguire devi accettare i cookies da questo sito o modificare le impostazioni del tuo browser

EU Cookie Directive Module Information